Posted on: 29. Juli 2020 Posted by: admin Comments: 0

I dati di Onchain mostrano che il breakout di bitcoin sopra gli 11.000 dollari mette il 93% dell’offerta circolante in uno stato di profitto. Inoltre, le metriche a sette giorni mostrano che il „prezzo realizzato“ del bitcoin si è ripreso dal minimo che si è verificato il 12 marzo.

La società di ricerca e analisi Glassnode ha rivelato che quando il prezzo del bitcoin (BTC) supera gli 11.000 dollari, il 93% del Bitcoin Profit in circolazione diventa redditizio. Al momento della pubblicazione, BTC ha faticato a mantenere questo slancio, dato che il prezzo si è spostato sotto la fascia degli 11.000 dollari un paio di volte martedì.

L’impennata di martedì ha portato a un discreto balzo in avanti dei profitti di Glassnode descritti in dettaglio su Twitter

„La rottura di BTC sopra gli 11.000 dollari ha portato a un forte aumento dell’offerta di onchain in profitto. Attualmente, quasi il 93% dell’offerta di bitcoin in circolazione è in uno stato di profitto – il livello più alto da oltre un anno“, ha twittato la società di analisi.

Inoltre, BTC si è ripresa dalla disfatta del mercato del 12 marzo (Giovedì Nero). I dati mostrano che il „prezzo realizzato“ dell’asset cripto ha ribaltato il trend del Giovedì Nero. I grafici di Glassnode impostati per le statistiche a sette giorni indicano anche che il „prezzo realizzato“ è raddoppiato.

Per aggiungere a queste statistiche, i grafici bitcoin (BTC) mostrano che la tenuta a lungo termine ha toccato un nuovo massimo. „Il 62% della fornitura di Bitcoin (11.400.000 BTC) non si è mossa per almeno un anno“, ha detto lunedì il bitcoiner Kevin Rooke ai suoi 11.000 follower su Twitter.

Inoltre, le statistiche dei „giorni profibili“ di BTC dal portale web Lookintobitcoin mostrano che l’asset crittografico è stato redditizio per oltre il 97% della sua durata di vita.

L’attuale ottimismo nel mondo delle valute crittografiche è stato molto diverso questa volta in quanto il mondo sta affrontando la reazione a Covid-19 e l’economia vacillante

Negli ultimi giorni le obbligazioni statunitensi e statunitensi si sono notevolmente indebolite e molti economisti ritengono che questa settimana la banca centrale sopprimerà i tassi d’interesse di riferimento. Vijay Ayyar, responsabile dello sviluppo del business a Luno, ritiene che le banche centrali continueranno a rafforzare gli asset cripto come BTC.

„La mia opinione è che con i principali governi che dichiarano pacchetti di stimolo senza precedenti … vedremo un continuo slancio rialzista sui mercati. Questo include anche le azioni e l’oro. E BTC e crypto seguiranno a questo proposito. Aggiunto al fatto che anche un vaccino sembra a portata di mano ora, non c’è motivo di essere ribassisti a breve termine“, ha detto Ayyar.

Con una durata di vita del 97% di redditività e del 93% quando il prezzo supera gli 11.000 dollari è un buon segno per i sostenitori del crypto. Tuttavia, le operazioni minerarie bitcoin hanno bisogno di altri 1.500 dollari in più per iniziare a prosperare, come facevano prima del dimezzamento dell’11 maggio.

Un rapporto del fornitore di analisi a catena di blocco Tradeblock mostra che 12.525 dollari per BTC porterebbero i minatori oltre il limite e 15.062 dollari per moneta migliorerebbero di molto i profitti.